menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il bed & breakfast gli frutta 100mila euro, ma lui non dichiara niente e prende l'assegno sociale

Beccato dalla Guardia di Finanza di Perugia: denunciato. Ricostruito il giro d'affari

Beccato dalla Guardia di Finanza e denunciato per Indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato. I militari del Comando Provinciale di Perugia hanno portato a termine una verifica fiscale nei confronti di un bed & breakfast definito "totalmente sconosciuto all’erario". Secondo la ricostruzione dei Finanzieri, in pochi anni, ha sviluppato un giro d’affari di circa 100mila euro. Ma c'era il trucco. Per sfuggire ai controlli, il titolare aveva comunicato di gestire un solo appartamento con due camere a disposizione. Ma i controlli della Guardia di Finanza hanno fatto emergere dell'altro: l’uomo aveva a disposizione anche un altro appartamento, attiguo al primo, con altre due camere per i clienti. 

E il punto è questo. La legislazione turistica regionale, sottolinea la Guardia di Finanza di Perugia, stabilisce che coloro che dispongono, per finalità ricettive, di più di tre camere, assurgono al rango di vero e proprio imprenditore del settore. I militari hanno esaminato tutte le prenotazioni, gestite attraverso alcuni noti portali online, ricostruito il volume d’affari e mosso rilievi per sottoporre il reddito prodotto a tassazione. 

Ma non è tutto: gli investigatori, dopo altre indagini, hanno scoperto che il titolare della struttura ricettiva dal 2017 aveva ottenuto l'assegno sociale. Il contributo statale per chi è in difficoltà economiche. Circa 10mila euro, secondo quanto appurato dai militari. L'uomo è stato denunciato per indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giro d'Italia 2021, tre tappe in Provincia di Perugia: "Disagi alla viabilità ripagati dalla visibilità offerta al nostro territorio"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento