menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gualdo Tadino, assegnato premio Beato Angelo 2015: Antonietta Tega e alla memoria di Carlo Biscontini

Il premio Beato Angelo edizione 2015 verrà assegnato, nel corso di una cerimonia pubblica che si terrà presso la Sala Consiliare del Comune di Gualdo Tadino, il prossimo 15 gennaio (giornata dedicata al patrono della città) alle ore 10

Il premio Beato Angelo edizione 2015 verrà assegnato, nel corso di una cerimonia pubblica che si terrà presso la Sala Consiliare del Comune di Gualdo Tadino, il prossimo 15 gennaio (giornata dedicata al patrono della città) alle ore 10,00. I premi per l’anno 2015 andranno ad Antonietta Tega, ostetrica attualmente pensionata che è nel cuore di tanti concittadini per aver contribuito a far nascere generazioni intere di gualdesi e alla memoria del Dott. Carlo Biscontini, medico e regista della Filodrammatica dialettale gualdese, che con la sua scomparsa ha lasciato un vuoto alla città difficilmente colmabile.

All’interno della manifestazione è previsto, inoltre, un momento di speciale menzione con conferimento di una targa al caporal maggiore Maurizio Drago, rimasto nel 2007 ferito in modo permanente in un attentato subito nel 2007 a Kabul e al giovane Fabio Scaramucci, per le medaglie conquistate in occasione degli Special Olympics European Summer Games. 

Queste le motivazioni del premio Beato Angelo 2015: Antonietta Tega: per la professionalità e solidarietà Diplomata subito dopo la Seconda Guerra Mondiale, nei primi anni Cinquanta del ‘900 ha iniziato la propria attività come Ostetrica Condotta, alle dipendenze del comune di Gualdo Tadino. Successivamente, con l’istituzione del Servizio Sanitario Nazionale è diventata dipendente statale. Per molti anni è stata collaboratrice esterna del Punto Nascita dell’Ospedale Calai. Pensionata nel 1992 è nei cuori di tanti concittadini per aver contribuito a far nascere generazioni intere di gualdesi. 

Dr. Carlo Biscontini: alla memoria: Si è laureato in Medicina e Chirurgia all’Università di Perugia nel 1971 specializzandosi poi in ostetricia e ginecologia presso l’ateneo di Pisa. Ha ricoperto la funzione di aiuto-ostetrico corresponsabile nel nosocomio gualdese. Per oltre cinquant’anni ha calcato le scene teatrali, iniziando come piccolo interprete e diventando presto attore principale. Nel 1969 è stato nominato presidente e regista della Filodrammatica dialettale gualdese ottenendo con essa lusinghieri successi nei teatri umbri e marchigiani con rappresentazioni di atti unici di genere comico, di commedie musicali e in vernacolo locale tratte da opere di importanti ed affermati autori italiani.

Nel 1993 ha aderito al progetto “Non solo Ippocrate”, spettacolo della Nazionale Italiana Medici Artisti, con il quale si è esibito per beneficenza in diversi teatri italiani. Andato in pensione nel 2003 ha continuato a lavorare alacremente per la Filodrammatica fino a che non è stato colpito da grave malattia. È morto nel mese di luglio 2014 lasciando nella sua città un vuoto difficilmente colmabile. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento