Cronaca

Bastona la moglie con la scopa e lancia ceppi di legna contro la figlia: denunciato "marito-padre-padrone"

Le due donne si erano rifugiate dal padre dopo essere state picchiate e minacciate di morte

E' stata prima minacciata di morte e poi picchiata con il bastone di una scopa. La figlia che aveva cercato di difenderla è stata presa per i capelli e poi colpita con alcuni ceppi di legna utilizzati normalmente per la stufa. Il protagonista è il marito-padre - residente nella zona dei Ponti - che è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia, minacce gravi e percosse. Solo l’intervento del figlio ha permesso di riportare alla calma l'uomo che subito dopo ha accusato un malore molto probabilmente a causa dell'abuso di alcol. Ma un volta tornato dal Pronto Soccorso l'uomo è tornato alla carica dopo aver scoperto che madre e figlia si erano rifugiati nella casa dei suoceri: dopo avere raggiunto le due donne sotto casa del padre, ha iniziato a suonare il campanello ed a bussare minacciandole di far saltare in aria l’abitazione con una bombola del gas. A quel punto, terrorizzata, la donna ha chiesto aiuto alla Polizia di Stato. Grazie all’aiuto degli agenti, è riuscita, con non poca fatica, a ricostruire tutte le aggressioni verbali e fisiche patite nel corso del tempo per mano del proprio coniuge. Grazie a queste testimonianze sono scattate le pesanti denunce a carico dell'uomo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bastona la moglie con la scopa e lancia ceppi di legna contro la figlia: denunciato "marito-padre-padrone"
PerugiaToday è in caricamento