Tragedia a Bastia, muore 24enne di Spoleto investito dopo una lite tra giovani

Il fatto è avvenuto intorno alle 3 della notte. Si ipotizza un atto volontario. Indagano i Carabinieri

Aveva 24 anni il giovane di Spoleto (F.L) che questa notte, intorno alle 3, è morto dopo essere stato investito nei pressi di un noto locale di Bastia Umbria, in via Giontella. Le indagini dei Carabinieri sono in corso e nelle caserme di Assisi e Bastia Umbra sono stati convocati diversi giovani per cercare di ricostruire l'accaduto. Il compito dei militari è cercare di capire se l'investimento è stato volontario e collegato ad uno scontro tra gruppi di giovani avvenuto poco prima della tragedia sempre nella stessa area. Di certo è che il ragazzo è stato investito da una Opel Corsa nera in fase di retromarcia. I testimoni hanno spiegato che il ragazzo era a terra dopo essere stato colpito durante la lite. Sul posto i sanitari del 118 che non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. 

foto-1-14-6Il corpo del ragazzo è stato lì, a terra nello stesso punto dove è stato investito, per diverse ore coperto da un lenzuolo bianco. Come ha riportato Umbriajournal. Per tutta la notte gli amici hanno vegliato disperati sul corpo del loro compagno. I carabinieri della compagnia comando di Assisi, al seguito del Tenente Colonnello, Marco Vetrulli, stanno indagando sulla vicenda e avrebbero acquisito, oltre che testimonianze dirette, anche le immagini di videosorveglianza dell'area. Alcuni soggetti in fuga, dopo la tragedia, facenti parte del gruppo protagonista delle violenze, sono stati già individuati. Ma vige, per ora, il massimo riserbo. 

AGGIORNAMENTO ORE 21 -  Sono tre le persone fermate dai Carabinieri dopo la drammatica morte di un ragazzo di 24 anni di Spoleto avvenuta questa notte a Bastia Umbria in viale Giontella. Il giovane, dopo una lite tra gruppi di ragazzi, è stato investito da una utilitaria. I militari di Assisi, in stretto contatto con la Procura, hanno ascoltato testimoni e i protagonisti dell'accaduto. L’accusa ipotizza, a carico dei presunti autori, è rissa aggravata e omicidio preterintenzionale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ha espresso sconcerto e dolore il sindaco di Spoleto Umberto de Augustinis di fronte all’omicidio del giovane spoletino che ha perso la vita a seguito di una rissa avvenuta nella prime ore di questa mattina in un locale di Bastia Umbra: “Un’assurda tragedia per la comunità, un episodio di insensata efferatezza che manifesta le possibili conseguenze di un clima di violenza diffuso e cieco, contro il quale tutta l'Umbria, come ha fatto oggi l'arcivescovo di Spoleto col suo magistero, deve insorgere”. “Oggi piangono in tanti - ha detto il Sindaco - compresa questa Amministrazione che si stringe intorno al dolore della famiglia e delle Comunità di Pompagnano e di Spoleto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Massacra la madre a furia di pugni e calci, cerca di bruciarla viva e poi scappa: catturato

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento