rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca Bastia Umbra

Spariscono le macchine del caffè dal ristorante fallito: in tre sotto processo per peculato

Davanti al giudice i gestori del locale che erano stati nominati custodi dei beni

Prendono in affitto un ristorante, ma le cose vanno male e devono chiudere e dichiarare fallimento. Nominati custodi giudiziari dei beni presenti nel locale, finiscono sotto processo per la sparizione di due macchine del caffè e una sfogliatrice.

I tre imputati, difesi dagli avvocati Gabriele Brindisi, Elena Cristofari e Roberta Ribigini, sono accusati di peculato perché “in qualità di custodi dei beni di pertinenza della procedura fallimentare” e “rivestendo pertanto la qualifica di pubblici ufficiali, e avendo in ragione di detta qualifica la disponibilità dei beni” consistenti in una sfogliatrice Kemplex, due macchine del caffè San Marco, se ne appropriavano e li facevano sparire.

L'ufficiale giudiziario incaricato delle procedure di vendita all'asta scopriva che i beni non erano più tra quelli nel fallimento e scattava la denuncia e poi il processo.

I fatti contestati sono avvenuti a Bastia Umbra nell’agosto del 2016.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spariscono le macchine del caffè dal ristorante fallito: in tre sotto processo per peculato

PerugiaToday è in caricamento