menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bastia Umbra, ordinanza contro lo spreco dell'acqua: multe salatissime a chi sgarra

E’ vietato l’uso improprio dell’acqua potabile anche sul territorio comunale di Bastia Umbra

E’ vietato l’uso improprio dell’acqua potabile anche sul territorio comunale di Bastia Umbra. Lo dispone l’ordinanza sindacale, n. 98, pubblicata in data odierna ed emanata sulla base delle disposizioni del gestore del servizio idrico intergrato “Umbra Acque Spa”, allo scopo del massimo contenimento nell’utilizzo di acqua potabile.

Il divieto, con decorrenza immediata e fino al 30 settembre,  riguarda il prelievo dalla rete idrica di acqua potabile per usi diversi da quello alimentare, domestico e igienico-sanitario. Si avverte che i prelievi di acqua dalla rete idrica sono consentiti esclusivamente per gli usi idropotabile, sanitario, zootecnico e per tutte le attività per le quali risulta indispensabile l’uso di acqua potabile.

E’ consentito il riempimento di piscine oggetto di attività commerciale o associativa e l’irrigazione di strutture sportive destinate a queste attività, previo contatto con il gestore del servizio idrico con il quale concordare modalità e precauzioni necessarie. Sono eluse dall’applicazione dell’Ordinanza le attività di giardini e parchi di uso pubblico, nonché i servizi pubblici di igiene urbana, che tuttavia dovranno adottare comportamenti utili a contenere gli sprechi. Per tutti gli usi impropri, come ad esempio il lavaggio di autoveicoli, l’annaffiatura di orti, giardini, ricambio acque nelle piscine provate,  sono previste sanzioni amministrative di importo che va da 50 a 500 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento