menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zanzara tigre e malattie infettive: pugno duro del Comune, multe fino a 500 euro

Con Ordinanza n.52 del 27 marzo 2017, il sindaco di Bastia Umbra ha disposto misure di prevenzione contro le zanzare, in particolare contro la zanzara tigre.

E’, infatti, necessario intervenire a tutela della salute e dell’igiene pubblica per prevenire e controllare malattie infettive trasmissibili all’uomo attraverso la puntura di zanzare. L’intervento principale per la prevenzione di queste malattie è la massima riduzione possibile della popolazione delle zanzare e che, pertanto, è necessario esercitare la lotta alle zanzare, agendo principalmente attraverso la rimozione dei focolai larvali e con adeguati trattamenti larvicidi;

Le misure, in vigore da aprile a ottobre in tutto il territorio comunale, dispongono di evitare l’abbandono di acque stagnanti in contenitori (anche piovane), di prosciugare le piscine e le fontane non in esercizio, e di trattare tombini, griglie di scarico e pozzetti di raccolta delle acque con prodotti contro le larve di zanzara. Altre misure vengono disposte a carico di amministratori di condomini, di gestori di depositi di pneumatici, oltre che dei responsabili di allevamenti equini e avicoli.

I trasgressori potranno essere puniti con una sanzione amministrativa da 25 a 500 euro. L’attività di vigilanza  e controllo sull’esecuzione dell’Ordinanza è demandata, tra gli altri, alla Polizia Locale. L’Ordinanza è pubblicata nell’Albo Pretorio on line, consultabile all’indirizzo del sito del Comune: www.comunebastiaumbra.gov.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento