menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Seconda busta con polvere sospetta inviata dopo quella al Molino di Bastia

Dalle indagini dei carabinieri della compagnia di Assisi è emerso che le due buste sono praticamente identiche, a parte il destinatario.

Nello stesso giorno qualcuno ha pensato bene di inviare due buste sospette al cui interno una strana polvere. Se la prima è stata recapitata ad un molino di Bastia Umbra con tanto di dipendenti finiti al Pronto Soccorso e sotto massima osservazione, l'altra busta è arrivata ad uno studio legale che ha rapporti diretti con l'azienda in questione. Entrambe le buste sono state prese in consegna da personale Nbcr dei vigili del fuoco, appositamente attrezzato per il rischio nucleare batteriologico e chimico. 

Dalle indagini dei carabinieri della compagnia di Assisi è emerso che le due buste sono praticamente identiche, a parte il destinatario. Anche quella inviata allo studio legale presentava la scritta, a mano, "contiene antrace" e all'interno della polvere scura. Gli investigatori sono in attesa dei risultati delle analisi per stabilire la loro natura ma gli elementi emersi finora portano a escludere la presenza di sostanze chimiche tossiche nelle due buste.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento