menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto: sangue sull'asfalto davanti al campo sportivo

Foto: sangue sull'asfalto davanti al campo sportivo

Derby di sangue tra Bastia e Foligno, indagini: 4-5 tifosi rischiano grosso

La Questura insieme al Commissariato di Assisi stanno ricostruendo i tafferugli che hanno provocato un ferito gravissimo: un 47enne lotta tra la vita e la morte. Ecco i primi particolari delle indagini della polizia

Sassi e colpi di cintura con la fibbia in metallo utilizzata come mazza: sono queste le "armi" utilizzate da alcuni tifosi del Bastia e del Foligno che sono venuti a contatto al termine della partita del campionato di serie D. La violenza ha provocato due feriti: un 47enne folignate, con il cranio spaccato, è sotto i ferri all'Ospedale di Perugia ed è in condizioni disperate secondo i sanitari.

La Questura insieme al Commissariato di Assisi stanno ricostruendo i fatti e stanno cercando di risalire a tutti coloro coinvolti nella rissa al termine della partita, compresi coloro che hanno colpito così violentemente il tifoso folignate, Secondo le prime indicazioni che arrivano dalla Questura le persone coinvolte non sarebbero state più di una ventina, diversi i sassi catalogati sul piazzale - lanciati ovviamente durante gli scontri - e le indagini si stanno indirizzando verso un settore dei tifosi locali ben conosciuto: si parla di 4-5 persone finite sotto la lente.

Fondamentale sarà la visione di alcuni filmati amatoriali e anche della video-sorveglianza dell'area dello stadio di Bastia. Al momento non c'è nessuna certezza sulle modalità del ferimento del tifoso folignate: o una sassata, o un colpo di fibbia di una cintura o si parla anche di una caduta violenta durante la fuga alle prime avvisaglie di contatti tra tifoserie. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento