menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Baratto amministrativo tarda ad arrivare, il Pd: "I poveri costretti a pagare il torpore della Giunta"

Resta un contenitore vuoto il baratto amministrativo annunciato dalla Giunta comunale Romizi in fase di bilancio previsione. Sia in commissione che nel consiglio comuna di oggi non è arrivato il fondamentale regolamento per attuare la norma che "definisca i criteri e le condizioni, insieme alla realizzazione di interventi di riqualifica del territorio, che possono riguardare la “pulizia, la manutenzione, l'abbellimento di aree verdi, piazze, strade ovvero interventi di decoro urbano, di recupero e riuso, con finalità di interesse generale, di aree e beni immobili inutilizzati, e in genere la valorizzazione di una limitata zona del territorio urbano o extraurbano".

Il baratto amministrativo  offre la possibilità ai cittadini in difficoltà di poter pagare i tributi locali mettendosi a disposizione del Comune per eseguire lavori socialmente utili. Per il Pd tanti ritardi che potevano essere evitati se la maggioranza avesse votato a avore nel 2015 la proposta della minoranza che era corredata di tutti i particolari.

"L’amministrazione Romizi sta condannando la nostra città ad un colpevole ritardo, frutto di una inerzia nel governo del Comune che va a discapito dell’intera collettività cittadina. Per scuotere Sindaco e Giunta dal torpore abbiamo presentato un nuovo ordine del giorno sul Baratto Amministrativo con la pressante richiesta di istituire quanto prima un regolamento in merito attingendo anche alle esperienze già testate in altri comuni d’Italia, che abbiamo allegato alla proposta. Auspichiamo che quanto prima Perugia si metta in pari con il resto dei comuni d’Italia”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento