menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Asili nidi, ecco il bando regionale per ottenere un bonus di 300 euro a famiglia per le rette

Il bando sarà ufficiale dal 26 luglio e sarà caratterizzato da una domanda possibile solo on-line. La regione ha programmato varie postazioni web in collaborazione con i comuni e l'Inps per dare la possibilità d'accesso a tutti

Anche per quest'anno è quasi pronto il nuovo bando per l'erogazione dei contributi regionali per le famiglie con bambini all'asilo, se nel 2012 la regione aveva stanziato poco meno di 600mila euro per un totale di 1968 bonus erogati, quest'anno è andata oltre stanziando 700mila euro.

Ma non è questa la grande novità del 2013, quanto la completa digitalizzazione del bando, la domanda infatti è compilabile unicamente on-line, in quello che è per la regione Umbria il primo protocollo completamente digitalizzato in linea con il nuovo 'Codice d'amministrazione digitale'. "E' un grande segnale di modernizzazione e trasparenza - ha sottolineato l'assessore Carla Casciari -, segue la linea dettata dal programma di digitalizzazione regionale, ma è anche un esempio di trasprenza visto che i dati verranno incrociati con quelli Inps così da costruire una banca dati veloce ed efficace".

Il bando è praticamente accessibile a tutti, il tetto minimo dell'Isee è stato fissato a 50mila euro, per un bonus calcolato di 300 euro a famiglia, non cumulabile con altri contributi regionali. Le modalità rafforzano l'idea dell'amministrazione di non lasciar fuori nessuna famiglia che ne fa richiesta, infatti nel 2012 tutte le domande sono state accolte.

Presente tra gli altri anche il Dott. Corti, presidente Inps delle provincia di Perugia, e l'assessore regionale con delega alla digitalizzazione, Fabio Paparelli che ha evidenziato l'importanza di questo ulteriore passo avanti che è un "passaggio sperimentale fondamentale nella strategia di digitalizzazione regionale che darà la possibilità di analizzare l'impatto di un protocollo interamente digitale per la cittadinanza umbra".

Da un punto di vista tecnico è fondamentale l'ingresso nel protocollo dell'Inps che metterà a disposizione il proprio database per il controllo dei moduli Isee che quest'anno verranno analizzati uno per uno e non a campione, vista la condivisione e incrosio di dati tra regione e Inps. Per chi non l'ha compilato il modulo Isee  potrà essere comunque aggiornato tramite l'Inps. Per chi non ha la possibilità di accesso alla rete, la regione ha richiesto la collaborazione dei comuni che allestiranno delle postazioni pubbliche, mentre il martedi sarà possibile accedere a due postazioni, Inps e Regione, allestite negli uffici del Broletto. La regione ha costruito un portale specifico dove poter effetture la domanda dal 26 luglio per i prossimi 2 mesi www.dammiretta.regione.umbria.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento