menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Incubo baby gang, massacrano un 19enne e lo mandano all'ospedale: "arrestati" tre giovanissimi

I tre giovani, di età compresa tra i 15 e i 16 anni, sono stati raggiunti dalla misura cautelare del collocamento in comunità emessa dal gip del tribunale per i minorenni di Perugia

Hanno picchiato un giovane di 19 anni senza pietà riducendolo a una maschera di sangue. E così per tre adolescenti di età compresa tra i 15 e i 16 anni, è scattata l’ordinanza di misura cautelare del collocamento in comunità eseguita questa mattina dai carabinieri di Corciano ed emessa dal gip del tribunale dei Minori di Perugia.

 Un episodio gravissimo, quello avvenuto a febbraio presso un Centro Commerciale dell’hinterland perugino. Il 19enne, un operaio di origini marocchine, è stato aggredito dalla “baby gang”con calci, pugni anche dopo essere finito a terra, riportando gravi lesioni con una prognosi complessiva di 51 giorni. E tutto questo, per futili e banali motivi.

Attraverso i numerosi testimoni che hanno assistito alla scena, dai riconoscimenti fotografici e dalle immagini di videosorveglianza del Centro Commerciale, i carabinieri sono riusciti a risalire agli autori del violento pestaggio. I ragazzini, di origine albanese, nel corso dei mesi avrebbero costituito una sorta di baby gang e con atti vandalici e comportamenti violenti avrebbero provocato un certo timore anche agli stessi clienti e avventori del Centro Commerciale.

I tre giovanissimi saranno avviati verso un corretto percorso educativo e di crescita, per una completa integrazione e la realizzazione della civile e pacifica convivenza, ma nel caso dovessero continuare con simili comportamenti, la misura cautelare emessa nei loro confronti si aggraverebbe, diventando maggiormente afflittiva. I tre minorenni sono stati accompagnati nelle comunità educative dislocate nel centro Italia, e rimarranno a disposizione dell’Autorità Giudiziaria alla quale dovranno rispondere per le gravi accuse formulate:lesioni aggravate.

  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento