Cronaca

Autolavaggio senza misure di sicurezza e dipendenti in nero, sigilli all'attività e 18mila euro di multa

Città di Castello, intervento dei Carabinieri del nucleo lavoro e forestali contestano reati ed omissioni al titolare di un'attività di lavaggio auto

I Carabinieri della Stazione di Città di Castello, in collaborazione con i colleghi Forestali e del personale dell’Ispettorato del Lavoro di Perugia, hanno chiuso un autolavaggio, contestando al titolare reati ed omissioni che hanno portato ad una multa di circa 18.000 euro.

Al 36enne di nazionalità egiziana, titolare dell'attività, sono state contestate violazioni alla normativa antinfortunistica e per avere impiegato personale in spregio della normativa prevista dai contratti di lavoro collettivi nazionali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autolavaggio senza misure di sicurezza e dipendenti in nero, sigilli all'attività e 18mila euro di multa

PerugiaToday è in caricamento