Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Autobus incastrato in via Pellas, autista costretto a fare marcia indietro e proseguire per via XX Settembre

Le proteste dei residenti. I punti pericolosi per la sosta selvaggia in città

Autobus incastrato in via Pellas, costretto a fare marcia indietro e modificare il percorso per arrivare al capolinea.

È quanto accaduto questa mattina e prontamente segnalato sulla pagina Facebook “Perugia sosta selvaggia”.

Secondo quanto raccontato dai residenti questa mattina presto, l’autobus che percorre la linee che da via XX Settembre sale poi per via Pellas, è rimasto bloccato in prossimità della svolta per un’auto parcheggiata a filo del marciapiede a destra, solo che a sinistra c’è un muro di contenimento in cemento e il mezzo di trasporto pubblico non poteva passare.

Dopo aver suonato e atteso a lungo, il conducente si è visto costretto a fare retromarcia in via XX Settembre e raggiungere il capolinea di piazza Partigiani saltando la tratta di via Pellas.

“Non è la prima volta che accade – scrive un residente - ogni volta che devo entrare ed uscire dal mio garage lì di fronte devo suonare e litigare con qualcuno”.

“Lungo Via Pellas ci sono le strisce blu e spesso c'è posto, basta pagare pochi spiccioli se la sosta è breve, lungo via XX Settembre si parcheggia sul marciapiede e spesso c'è posto” scrive un altro residente.

La sosta selvaggia, che provoca ingorghi e proteste, è anche una questione di sicurezza, come in viale Roma, con le auto parcheggiate in corrispondenza della curva di fronte al sottopasso che porta in via Marconi. Sempre in viale Roma le auto parcheggiate abusivamente sotto gli alberi (una volta c’erano i paletti, adesso sono tutti spariti) sono pericolose, sporgendo sulla carreggiata e costringendo chi passa in auto o a piedi a pericolosi slalom sulla strada.

In viale Indipendenza, dove è stato tolto il pilomat, e in via Campo Battaglia auto non autorizzate sostano di continuo, entrando anche nella zona ztl contromano per evitare la multa. Prima del belvedere della Rocca Paolina e sul marciapiede di fronte, le auto sostano sugli stalli dei motocicli o sul marciapiede. Di fronte al Tribunale penale, l’isola spartitraffico della rotatoria è, di fatto, un parcheggio. Anche in piazza Matteotti quel piccolo spazio in corrispondenza del tratto che porta in via Oberdan è sempre occupato da auto. Proprio ieri un automobilista, infine, ha atteso che un auto uscisse da via Marzia, abbassando il pilomat, per infilarsi su, contro mano. In uscita ha fatto gli scalini che portano ai giardini di viale Indipendenza, riprendendo la strada. Sosta sul marciapiede anche davanti agli scalini che portano al Mercato scoperto in piazza del Circo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autobus incastrato in via Pellas, autista costretto a fare marcia indietro e proseguire per via XX Settembre
PerugiaToday è in caricamento