menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La magia senza tempo delle auto e delle moto in piazza IV Novembre: è il motoraduno della Festa del grano

Sfilano Vespe, Moto Morini e Motom. Anche se c’è un po’ di tutto. Soprattutto, un numero elevato di Fiat 500. Ma vengono accettati mezzi diversi, purché storici

Auto e motoraduno, edizione numero 9, in piazza IV Novembre. L’ha organizzato la Pro loco di Sant’Angelo di Celle, da dove la carovana è partita stamane, nel quadro della 24.ma Festa del grano. Sfilano Vespe, Moto Morini e Motom. Anche se c’è un po’ di tutto. Soprattutto, un numero elevato di Fiat 500. Ma vengono accettati mezzi diversi, purché storici.

Si nota, nei partecipanti, un’aria di forte euforia. Gente semplice che possiede veicoli tenuti “come la rosa al naso”, anche se, in genere, di scarso valore commerciale. Da Perugia tornano al punto di partenza dove, durante il pranzo, si procederà alla premiazione per categorie: al veicolo più “antico”, a quello meglio tenuto, all’equipaggio…

La festa si propone quale momento di aggregazione e memoria collettiva del “come eravamo”, ossia degli stili di vita rurale. Col momento della ricostruzione rigorosa delle fasi di mietitura e battitura. Le macchine agricole sono quelle d’epoca, mosse dal celebre trattore Landini. La ricostruzione notturna fornirà valore aggiunto al fascino della rievocazione, di taglio marcatamente antropologico. Che per gli anziani è un nostalgico ritorno al passato, mentre per i giovani costituirà la presa d’atto di un mondo ormai irrimediabilmente scomparso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento