rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

"Pagate subito, così l'auto arriva prima e a prezzo scontato", ma è una truffa: commerciante sotto processo

Secondo l'accusa avrebbe indotto i clienti a versare subito 20mila euro per avere la fuoriserie immediatamente: soldi spariti e vettura mai consegnata

L’Audi Sportback a prezzo scontatissimo, più che un affare è una truffa. Ed è proprio questo il reato che ha portato in tribunale due persone, difese dagli avvocati Sandro Picchiarelli, Gianni Zurino e Francesca Bacecci (anche se quat’ultimo imputato è uscito dal processo con un rito alternativo).

Secondo l’accusa in qualità di titolare di un’azienda di automotive e direttore generale di una concessionaria, avrebbero messo in vendita in un sito specializzato, un’Audi Sportbkac e “consigliato” alla presunta vittima del raggiro “il pagamento anticipato del prezzo, al fine di ottenere una più celere consegna del mezzo”. Questo avrebbe indotto “in errore gli acquirenti sulla serietà della trattativa, che ancor prima della stipulazione del contratto versavano la cifra” richiesta.

Una volta incassiti i 20.800 euro, però, gli acquirenti non hanno mai visto l’auto perché il concessionario non la consegnava, tenendosi i soldi. Anche la giustizia ci ha messo qualcosa di suo, visto che il processo è al limite della prescrizione e ancora non è finito il primo grado di giudzio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pagate subito, così l'auto arriva prima e a prezzo scontato", ma è una truffa: commerciante sotto processo

PerugiaToday è in caricamento