Cronaca Magione

Atti sessuali con minorenne e spaccio di stupefacenti: 38enne finisce in carcere

L'uomo è stato condannato per i reati commessi rispettivamente nel 2010 e nel 2020 a Magione: dovrà scontare una pena di 2 anni e 4 mesi di reclusione

Si sono aperte le porte del carcere perugino di Capanne per un 38enne ritenuto responsabile di atti sessuali con minorenne e spaccio di sostanze stupefacenti, reati commessi rispettivamente nel 2010 e nel 2020 a Magione.

Per il primo reato è stata emessa sentenza definitiva di condanna nell'anno 2016, mentre per il secondo reato (l'uomo era stato arrestato in flagranza di reato in quanto trovato in possesso di sostanza stupefacente, materiale per il confezionamento, bilancini di precisione e denaro contante ritenuto verosimilmente provento dell'attività di spaccio) la condanna è arrivata nel 2020.

All'inizio dell'anno in corso la Procura di Perugia ha così emesso un provvedimento di esecuzione di pene concorrenti nei confronti del condannato in stato di libertà e contestuale ordine di esecuzione per la carcerazione, che è stato eseguito nella mattinata di martedì (8 febbraio) dai Carabinieri della Stazione di Magione. L'uomo dovrà scontare una pena di 2 anni e 4 mesi di reclusione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atti sessuali con minorenne e spaccio di stupefacenti: 38enne finisce in carcere
PerugiaToday è in caricamento