rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Cronaca

Perugia, dopo 7 anni pusher assolto per irreperibilità con la riforma Cartabia

L'uomo era subito sparito dopo l'arresto, il giudice ha dichiarato il non doversi procedere

Spacciatore davanti al giudice per cessione di droga, ma è irreperibile da prima dell’inizio del processo e con la riforma Cartabia viene assolto.

L’imputato, difeso dall’avvocato Andrea Galmacci, è finito in tribunale “per avere con più azioni consecutive del medesimo disegno criminoso, ceduto in quattro occasioni eroina a un cliente al prezzo di 40 euro a dose”.

All’umo erano contestate altre otto cessione ad altra persona, sempre di eroina al medesimo prezzo, tra il gennaio e il marzo del 2013. Contestata anche la recidiva specifica infraquinquennale.

Lo straniero è stato dichiarato irreperibile con decreto emesso dalla Procura di Perugia, il 22 marzo del 2016, cioè tre anni dopo i fatti contestati era già sparito dalla circolazione. Il 20 giugno del 2016 venivano chiuse le indagini.

Ora con l’attuazione della riforma Cartabia, con il decreto di irreperibilità si considera concluso il procedimento e il giudice ha dichiarato il non doversi procedere per mancata conoscenza del processo da parte dell’imputato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, dopo 7 anni pusher assolto per irreperibilità con la riforma Cartabia

PerugiaToday è in caricamento