rotate-mobile
Cronaca Nocera Umbra

Assolto dopo 11 anni di processo, ma deve aspettare altri due anni per l'appello

Torna in aula un caso di violenza sessuale che per la giustizia non è avvenuto

Cento giorni di carcere da innocente (così attesta una sentenza di primo grado non appellata dalla Procura di Perugia) 11 anni di procedimento giudiziario e altri 2 anni in attesa dell’udienza di appello per una richiesta risarcitoria.

L’uomo, difeso dagli avvocati Sandro Picchiarelli e Gianno Zurino, era stato arrestato e accusato di aver molestato sessualmente una ragazzina nel 2011. La giovane aveva denunciato di essere stata tenuta prigioniera nell’auto e di essere riuscita a fuggire uscendo dal bagagliaio della vettura, dopo aver ferito l’aggressore, e di essere scappata con i vestiti laceri. Nel corso del processo sono emerse diverse incongruenze proprio su questi punti, tipo la chiusura centralizzata dell’auto con gli sportelli che si aprono dall’interno, l’assenza di graffi e ferite nel presunto aggressore e i vestiti integri.

La pubblica accusa aveva chiesto 13 anni di carcere, ma i giudici del Tribunale penale di Perugia hanno assolto l’uomo. Assoluzione che non è stata appellata, ma si torna in tribunale per il risarcimento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assolto dopo 11 anni di processo, ma deve aspettare altri due anni per l'appello

PerugiaToday è in caricamento