menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Presunti atti sessuali con un alunno di 14 anni, il giudice assolve la "sexy" professoressa umbra

L'inegnante di scuole medie, finita sotto processo con l'accusa di aver compiuto atti sessuali con un giovanissimo alunno, è stata assolta

"Assolta perchè il fatto non sussiste"  E' stato il primo collegio del Tribunale di Perugia, presieduto dal dott. Mautone, a pronunciare la formula di assoluzione per una professoressa umbra, accusata di aver avuto rapporti sessuali con uno studente, all'epoca dei fatti, 14enne. Il pm Petrazzini aveva chiesto la condanna di 3 anni e dieci mesi, oltre all'interdizione dai pubblici uffici (per il periodo della condanna).

"Seduce" un 14enne con il sesso: insegnante a processo: chiesti 3 anni di carcere

Secondo l'accusa l'insegnante avrebbe compiuto atti sessuali con l'alunno, con tanto di palpeggiamenti, baci in bocca e frasi come “Se vieni a casa mia ti faccio impazzire”. La famiglia, costituitasi parte civile insieme agli avvocati carlo Bizzarri e Gian Gabriele Binaglia, aveva chiesto un risarcimento di 100mila euro. 

Professoressa amoreggia con 13enne: "Vieni a letto con me e ti farò impazzire"

Grande soddisfazione esprimono i legali difensori della donna: "Siamo soddisfatti che il Collegio abbia riconosciuto l'insussistenza dei fatti"- ha dichiarato l'avvocato Luca Patalini. Già nella scorsa udienza la difesa aveva chiesto al giudice l'assoluzione della loro assistita, che fin dall'inizio si è sempre dichiarata innocente rispetto alle accuse che le sono state mosse. Alle parti civili non è stato liquidato il risarcimento. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento