menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dall'Arco Etrusco al Tevere: il super progetto naturalistico, nasce una nuova associazione

Un folto gruppo di soci, composto da qualificati esperti e appassionati cittadini, ha dato vita alla “Associazione del parco del Rio e del Bulagaio”

Mettere in comunicazione l’Arco Etrusco col Tevere: un sogno che potrebbe divenire realtà. Giovedì 29 giugno, presso un noto studio professionale al Borgo d’Oro,  un folto gruppo di soci, composto da qualificati esperti e appassionati cittadini, ha dato vita alla “Associazione del parco del Rio e del Bulagaio”, la cui costituzione era in gestazione già da qualche anno.

Ha portato il saluto e i suoi buoni auspici Claudio Giacometti, presidente dell’Ecomuseo del Tevere, al quale la neonata associazione intende aderire al più presto con il suo carico progettuale, andando a costituire la settima area di questo importante organismo di salvaguardia naturale e di vitalizzazione culturale del nostro territorio. Il consiglio Direttivo è composto da: Mauro Monella (presidente), ex sindaco di Perugia Gianfranco Maddoli (vicepresidente), Paolo Galmacci (segretario), Roberto Fioroni (tesoriere), Serena Cavallini (consigliere).

L’organismo appena costituito si riunirà per le iniziative a breve termine: in primo luogo, la presentazione della nuova Associazione alle istituzioni. Quindi, la proposta, rivolta al pubblico cittadino, del progetto generale con le sue specifiche finalità. L’associazione si prefigge l’istituzione del Parco omonimo, un progetto già ritenuto di robusta caratura da parte di quanti ne hanno avuto notizia (in pagina un sommario rendering dell’idea). Precisa Monella: "Il fosso del Bulagaio e quello di Ponte Rio disegnano nella valle e sul terreno collinare una successione di quadri straordinari dal punto di vista naturalistico, assolutamente caratteristici di un ambiente storicamente antropizzato e così tipicamente perugino. Si pensi alla villa Monticelli, che si affaccia poco più avanti, con la sua scenografia cinquecentesca".

Il progetto “Parco del Rio” si propone di recuperare una zona ad alto valore naturalistico e ambientale, disegnando un percorso che è in grado di collegare l’Arco Etrusco col Tevere. Insomma: mettere in connessione – storica, logistica e prospettica – due straordinari simboli di cultura e civiltà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento