rotate-mobile
Cronaca

Assegnati oltre 300mila euro per la digitalizzazione del Comune di Assisi: "semplificheremo la macchina pubblica"

In arrivo i fondi del Pnrr (Piano nazionale ripresa e resilienza) con tre progetti già approvati

Il Comune di Assisi ha partecipato al progetto “Pubblica amministrazione Digitale 2026” con la presentazione di tre progetti finalizzati a una trasformazione digitale dell’ente e previsti dal Pnrr (Piano nazionale ripresa e resilienza) nell’ambito di NextGenerationEU. L’investimento più cospicuo riguarda l’abilitazione al cloud, poi l’adozione della piattaforma pagopa che garantisce servizi on line di pagamento digitale per i cittadini e le imprese e infine l’implementazione dell’app Io. Si tratta di veri e propri strumenti digitali che hanno la finalità di semplificare la macchina della pubblica amministrazione ma anche di garantire risposte e servizi più celeri alla comunità.

Il Comune di Assisi con queste risorse avrà la possibilità di armonizzare e accelerare il processo di digitalizzazione, in piena coerenza e linea con le direttive nazionali. Su questa strada l’amministrazione si è mossa da tempo, ha già infatti completato il percorso dell’archivio cartaceo dei settori tecnici che fanno capo allo Sportello unico per l’edilizia. La gestione delle pratiche è diventata dematerializzata con un risparmio notevole in termini di materiale e personale e soprattutto è diventato più veloce il tempo di risposta ai cittadini.

L’iter è stato complesso perché la prima fase ha previsto la conservazione fisica dei documenti (circa 70.000 faldoni), in locali adeguati, funzionali e sicuri che sono stati attrezzati secondo tutte le norme di sicurezza e di comfort termoigrometrico. Nella fase successiva si è proceduto con la digitalizzazione di tutte le pratiche. L’obiettivo è stato raggiunto e c’è la disponibilità immediata della documentazione richiesta, su piattaforma cloud, nell’arco delle 48 ore successive alla richiesta se urgente, altrimenti al massimo 72 ore.

In pratica il cittadino (o il tecnico con delega) può inoltrare la richiesta via pec, scaricando il modulo dal sito del Comune, pagina Suape, e nei tempi previsti l’ufficio Suape esaudisce la domanda. Insomma il Comune di Assisi ci crede fortemente nella digitalizzazione e sta compiendo tutte le azioni necessarie e utili per introdurre un’innovazione moderna ed efficace.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assegnati oltre 300mila euro per la digitalizzazione del Comune di Assisi: "semplificheremo la macchina pubblica"

PerugiaToday è in caricamento