Cronaca

Assisi non dimentica le famiglie in difficoltà: altri buoni spesa. "Drammatico il post-pandemia per molti"

Sono in corso di distribuzione altri 100 buoni spesa per l’acquisto di beni alimentari

Il Comune di Assisi continua a sostenere, con proprie risorse, le famiglie del territorio in gravi condizioni economiche a casa del post-pandemia. Sono in corso di distribuzione da parte del Gruppo locale della Protezione civile altri 100 buoni spesa per l’acquisto di beni alimentari e di prima necessità da utilizzare presso i locali commerciali del territorio comunale che hanno aderito al progetto.

Le attività dove è possibile spendere i buoni spesa sono complessivamente 32, di cui 13 a Santa Maria degli Angeli, 8 ad Assisi, 3 a Rivotorto, 2 a Palazzo, Petrignano e Viole, 1 a Pianello e Tordandrea. Il valore complessivo dei buoni spesa è rapportato al numero delle persone componenti il nucleo familiare anagrafico, da un minimo di 200 euro a 550 e può essere anche ripartito in più pezzi. I buoni spesa consentono, come detto, al beneficiario di acquistare prodotti alimentari e beni di prima necessità (per l’igiene personale e dell’abitazione) con esclusione di alcolici, e potranno essere utilizzati fino al 31 marzo 2021 e in uno o più punti vendita aderenti all’iniziativa.

"Come amministrazione - ha affermato l'assessore ai servizi sociali Massimo Paggi - fin dal primo momento dell'emergenza Covid ci siamo adoperati per essere vicini realmente alle persone che soffrono e vivono un effettivo disagio economico. Lo abbiamo fatto e lo stiamo facendo utilizzando tutti i mezzi a disposizione, sia quelli governativi che quelli nostri. Crediamo sia dovere di chi gestisce la cosa pubblica non trascurare nessun cittadino, a maggior ragione coloro che attraversano un momento di difficoltà economica, già visibile con la crisi e ora più evidente con le ripercussioni della pandemia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assisi non dimentica le famiglie in difficoltà: altri buoni spesa. "Drammatico il post-pandemia per molti"

PerugiaToday è in caricamento