menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Catturato il predone delle chiese: rubava le offerte, beccato 48enne senza scrupoli

L'uomo, un perugino, era già arrestato in flagranza per furto in un'altra chiesa di Assisi

Senza cuore e senza scrupoli: beccato il predone delle chiese di Assisi. Gli agenti della polizia lo hanno individuato fuori dal Santuario di San Damiano durante i controlli antiterrorismo nei luoghi di culto della città serafica. L’uomo ha tentato di scappare, ma è stato bloccato prima che riuscisse a salire in auto.

Secondo quanto riportato dalla Questura di Perugia si tratta di un 48enne perugino già noto alla Polizia perché nel mese di maggio era già stato arrestato in flagranza per aver commesso un furto all’interno di un altro luogo di culto di Assisi. L’uomo ha anche collezionato nel corso degli anni una serie di precedenti specifici che gli sono valsi anche l’emissione del foglio di via dal Comune di Assisi emesso dal Questore di Perugia a luglio del 2017 per la durata di anni tre.

Il 48enne ha buttato nei cespugli una banconota di 20 euro. Vicino all’auto i poliziotti hanno trovato un accendino rotto con una torcia a led perfettamente funzionante utilizzata per compiere l’attività illecita. Nel borsello indossato dall’uomo un metro di tipo flessibile con nastro in metallo sulla cui estremità era attaccato un pezzo di nastro rettangolare bioadesivo confezionato per prelevare il denaro dalle fessure delle cassette delle offerte e altri pezzi di nastro bioadesivo. Tutto sequestrato.

Il 48enne, incastrato dalle immagini del sistema di videosorveglianza del Santuario, è stato denunciato per furto aggravato e inosservanza alla misura del foglio di via del Questore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento