Le biciclette fanno sempre più "gola" ai ladri, boom di furti: i carabinieri le scovano in casa del ricettatore

Tante le segnalazioni dei cittadini. Le indagini hanno portato a recuperare 13 biciclette in casa di un "sospettato" che è stato denunciato per ricettazione. Ecco come recuperarle

Immagine d'archivio e generica

Boom di segnalazioni e di furti di biciclette quelle registrate nel comprensorio assisano dall'inizio dell'anno. Un fenomeno, quello del mercato nero delle bici rubate, in crescita. E proprio in risposta alle numerose denunce da parte dei cittadini che i carabinieri della Compagnia di Assisi, in sinergia con la Polizia Locale, hanno avviato un'indagine che ha portato ad un uomo di origine magrebina da diversi anni residente in Italia. 

Scattato il blitz in casa del "sospettato", le forze dell'ordine hanno trovato 13 biciclette parzialmente occultate di cui l'uomo non è riuscito a fornire una spiegazione plausibile non solo riguardo al possesso, ma anche alla loro provenienza. 

Tutte le bici sono state sequestrate al fine di poterle restituire ai legittimi proprietari. Le fotografie delle biciclette ritrovate sono disponibili alla Stazione dei carabinieri di Santa Maria degli Angeli e saranno inserite anche nel sito istituzionale del Comune di Assisi al fine di permettere ai cittadini di riconoscerne la proprietà e richiederne la restituzione. L'uomo invece è stato denunciato all'Autorità Giudiziaria per ricettazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 30 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento