rotate-mobile
Cronaca Assisi

Furti e truffe senza sosta: catturato e rinchiuso in carcere

Il 36enne è indagato per furto, ricettazione, sostituzione di persona, insolvenza fraudolenta, indebito utilizzo di strumenti di pagamento, truffa e violenza privata

Furto, ricettazione, sostituzione di persona, insolvenza fraudolenta, indebito utilizzo di strumenti di pagamento, truffa e violenza privata: rinchiuso dietro le sbarre. La polizia di Assisi ha dato esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Perugia, nei confronti di un cittadino italiano di 36 anni con diversi precedenti.

L'ordinanza cautelare, spiegano dalla Procura di Perugia, riassume tutti i colpi messi a segno dal 36enne nel corso degli ultimi mesi.

Prima le truffe. L'uomo, scrive la Procura, "in almeno 10 occasioni, spacciandosi per appartenente alle forze dell'ordine o fornendo false generalità, tramite raggiri, era riuscito a farsi consegnare del denaro dalle vittime o a soggiornare all'interno di alcune strutture ricettive, facendo poi perdere le proprie tracce".

Poi la ricettazione: "In 10 casi - si legge ancora nella nota -  durante dei controlli di polizia, l'indagato era stato trovato in possesso di svariate cane di credito, bancomat, telefoni cellulari e altri dispositivi elettronici, poi risultati essere provento di furto, per i quali era stato, di volta in volta, denunciato all'Autorità Giudiziaria per il reato di ricettazione". 

E ora i furti. Al 36enne vengono contestati anche "7 episodi di furto, gli ultimi dei quali effettuati lo scorso mese di febbraio ai darmi delle Ferrovie dello Stato e di un esercizio commerciale". 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti e truffe senza sosta: catturato e rinchiuso in carcere

PerugiaToday è in caricamento