Cronaca Assisi

Si inventano tamponamento per truffare assicurazione: la scatola nera però "dice" la verità

Dopo la segnalazione dell'assicurazione, che sin da subito aveva riscontrato delle anomalie nelle dichiarazioni dei coinvolti nel sinistro, è stata avviata l'indagine dei militari

Pensavano di farla franca truffando la compagnia di assicurazione simulando un incidente stradale, ma per due campani e tre umbri è andata male, perché sono stati scoperti e denunciati dai carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della locale Compagnia. I cinque avevano architettato bene il falso sinistro: un tamponamento a catena, con danni alle autovetture e lesioni. Dopo la segnalazione dell'assicurazione, che sin da subito aveva riscontrato delle anomalie nelle dichiarazioni dei coinvolti nel sinistro, è stata avviata l'indagine dei militari.

Dai dati dalla scatola nera installata su una delle autovetture coinvolte, è stato possibile accertare che il mezzo, nell’ora indicata dell'incidente, non aveva causato alcun tamponamento ed era anzi rimasta ferma in quel tratto di strada per soli tre minuti. L’obiettivo dei cinque uomini era riscuotere il risarcimento, alcune migliaia di euro, dei finti danni simulando un sinistro stradale mai avvenuto. Tutti e cinque sono stati denunciati per l’ipotesi di concorso in truffa e fraudolento danneggiamento di beni assicurati

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si inventano tamponamento per truffare assicurazione: la scatola nera però "dice" la verità

PerugiaToday è in caricamento