menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il furbetto delle fatture false, così l'azienda cinese rubava al fisco centinaia di migliaia di euro

Indagini della Guardia di Finanza e maxi sequestro: ecco il trucco usato per "fregare" l'erario

Il furbetto che ruba al Fisco? Un imprenditore cinese, della zona di Assisi. L'impresa, operante nella filiera del tessile per famosi marchi di abbigliamento, aveva costi molto elevati, che riuscivano a pareggiare, se non a superare i ricavi. Così l’azienda non versava praticamente nulla all’erario. Sospetto. Molto sospetto. La Guardia di Finanza di Assisi ha deciso di vederci chiaro. E di indagare. Il trucco dell'imprenditore cinese è venuto alla luce. Quando gli investigatori hanno passato al setaccio i libri contabili, sono cominciate ad affiorare le anomalie: l’imprenditore aveva registrato in contabilità diverse fatture di acquisto per servizi resi da altri fornitori cinesi. Una cosa quantomeno strana, visto che l'azienda si presentava come “autosufficiente”: macchinari in funzione, catena di montaggio idonea alla produzione di abiti di qualità, dipendenti retribuiti ed obblighi fiscali formali in regola.

E allora, dove sta il trucco? Dopo accurati accertamenti si è scoperta la verità: l’imprenditore cinese, attraverso un collaudato sistema di fatture false per oltre 300 mila euro, era sostanzialmente in grado di pareggiare i ricavi conseguiti con dei costi fittizi, senza produrre reddito. Le fatture false erano emesse da soggetti compiacenti, perlopiù cinesi e sconosciuti al fisco, per prestazioni di servizio mai svolte.  Addirittura, in alcuni casi, le fatture sono state disconosciute dalle stesse aziende emittenti.

Insomma, 300mila euro nascosti al Fisco. La Procura della Repubblica di Perugia ha indagato l’imprenditore cinese per il reato di frode fiscale ed ha ottenuto dal Gip il sequestro preventivo “in equivalente” di quanto rubato al fisco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento