menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il fucile sequestrato

Il fucile sequestrato

Imbraccia il fucile e spara ai piccioni per testare la nuova arma: 48enne denunciato

L'uomo è stato denunciato per procurato allarme, individuato grazie a un cittadino

La polizia di Assisi ha denunciato per procurato allarme un 48enne rumeno, sorpreso a sparare ai piccioni e ai germani lungo le rive del fiume Chiascio a Bastia Umbra da un cittadino.

Il passante lo ha visto con il fucile in mano sotto al ponte e gli ha chiesto spiegazioni. Il 48enne, secondo la ricostruzione della polizia, gli ha confessato di voler sparare ai volatili per testare l’arma appena acquistata. Poi ha riposto l'arma e si è allontanato a grande velocità con l'auto. Il cittadino ha preso il numero di targa e ha chiamato gli agenti.


Quando i poliziotti sono arrivati hanno trovato pezzi di pane e mais piazzati come esche per attirare i piccioni e i germani. Gli accertamenti sul numero di targa hanno portato all'identificazione dell'uomo. Si tratta di un 48enne di nazionalità rumena, con numerosi precedenti di polizia e già fermato a bordo dell’auto segnalata con una carabina di libera vendita munita di ottica. Individuato in casa sua, ha consegnato l'arma - una carabina ad aria compressa - ed è stato denunciato per procurato allarme.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento