menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assisi, la bandante scappa e abbandona una 91enne epilettica al suo destino

Da quel giorno, i tentativi di rintracciare la donna sono andati a vuoto. Ma sulla sua testa pende però una denuncia per abbandono di incapace, reato che prevede una reclusione da sei mesi a cinque anni

Abbandonata a 91 anni dalla badante che doveva accudirla. Gli agenti del Commissariato di Assisi, hanno raccolto la denuncia della figlia della vittima e hanno così potuto ricostruire l’intera vicenda. La badante, una cittadina romena, 55enne, incensurata, era stata assunta dalla donna con regolare contratto di lavoro domestico affinché si occupasse dell’anziana madre, malata da tempo e per questo bisognosa di cure e assistenza continue.

Un pomeriggio, ricostruisce la Polizia, giunge a casa della figlia la telefonata con la quale la badante rumena, la avvisava, senza darle alcuna spiegazione, che sarebbe partita, pronta a lasciare tutto e tutti, compresa l’anziana madre affidata alle sue cure. Le concedeva pochi minuti per raggiungerla trascorsi i quali avrebbe trovato la 91enne abbandonata a se stessa.

La donna, preoccupata per le sorti della madre non autosufficiente e per di più affetta da epilessia, si precipitava a casa dove la trovava nella sua camera, ancora nel letto; della badante nessuna traccia. La romena aveva portato via le sue cose e staccato il cellulare che da quel momento non avrebbe dato più segni di vita. Da quel giorno, i tentativi di rintracciare la donna sono andati a vuoto. Ma sulla sua testa pende però una denuncia per abbandono di incapace, reato che prevede una reclusione da sei mesi a cinque anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento