Cronaca

Assisi, Daspo urbano al molestatore delle elemosine davanti le chiese: ingiurie e inseguimenti dei fedeli per avere l'obolo

La decisione del Questore dopo i numerosi fermi ha deciso di prendere provvedimenti contro un 45enne italiano

 Era diventato un vero tormento per fedeli e turisti a cui non cheideva semplicemente l'elemosina, ma era arrivato al punto di inseguirli fin dentro la chiesa o nel piazzale per di ottenere un obolo. E nel caso di "offerta zero" era solito ingiuriare le persone. Molte le segnalazioni da parte dei cittadini alle forze dell'ordine tanto è vero che per ben tre volte è stato identificato e allontanato dalla Polizia. Il molestatore è un italiano di 45 anni che era solito di buon mattino fare il giro delle principali chiese di Assisi - in particolare le due basiliche papali - per compiere, secondo i poliziotti, attività di accottonaggio molesto. L'ultimo fermo è avvenuto nei giorni scorsi: il Questore alla fine ha deciso di applicare un provvedimento di DASPO Urbano che gli fa divieto per sei mesi di accedere nuovamente all’area della Basilica di Santa Maria degli Angeli e delle sue vie limitrofe.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assisi, Daspo urbano al molestatore delle elemosine davanti le chiese: ingiurie e inseguimenti dei fedeli per avere l'obolo

PerugiaToday è in caricamento