menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Questore rilancia: dopo gli alloggi-covo si passa al setaccio gli alberghi

Carmelo Gugliotta sta mappando gran parte del territorio: dopo la task-force per conoscere chi abita in alcuni appartamenti nelle aree a rischio. Ora si passa agli alberghi per capire se registrano tutti i clienti. Dodici le persone denunciate

Sapere chi alloggia in alberghi e affittacamere è ormai una questione di sicurezza dei territori. Infatti sempre più ladri e latitanti vengono bloccati mentre fingono di essere turisti ma nella realtà sono dei pendolari del crimine. Per questo il Questore Carmelo Gugliotta, dopo i potenziali appartamenti-covi, ha deciso di passare al setaccio anche gli alberghi di Assisi per verificare se vengono i clienti tutti registrati e comunicati, come imposto per legge, tramite intranet alla Questura. E i risultati non sono stati incoroggianti: multe per 11mila euro per violazioni alla Legge Regionale sul Turismo ed al T.U.L.P.S.; denunciate alla Procura della Repubblica dodici persone, tra titolari e gestori di strutture ricettive, che avevano omesso di registrare e notificare la presenza dei propri ospiti.

Il Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza (T.U.L..P.S.) impone a titolari e gestori di attività ricettive di non fornire alloggio a persone non munite di documento d’identità, di registrare gli ospiti tramite una schedina e di notificare la presenza all’Autorità di Pubblica Sicurezza. Nonostante che la norma sia datata e gli interventi recenti del legislatore, questi tre punti (identificazione – registrazione – notifica) non hanno subito sostanziali modifiche se non per quanto attiene le modalità attuative. 

Per adeguare il sistema ai tempi e agevolare l’operato degli operatori del settore, grazie allo sviluppo della tecnologia delle comunicazioni, il D.M. 7.1.2013 ha disposto che la notifica alla Autorità di P.S. avvenga con mezzi informatici e telematici attraverso un collegametno telematico al portale “alloggiati web” della Polizia di Stato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento