Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Molesta delle ragazze e "brucia" l'impresa di spaccio e coltivazione di marijuana

Arrestato a 18 anni. In casa anche una serra per coltivare marijuana. A mettere le manette ai polsi del ragazzo romeno i poliziotti del commissariato di Assisi

Arrestato a 18 anni. In casa anche una serra per coltivare marijuana. A mettere le manette ai polsi del ragazzo romeno i poliziotti del commissariato di Assisi.

Tutto è cominciato con la chiamata al 113 di alcune ragazze. Le giovani, spiega la polizia, “lamentavano la presenza di un giovane che con insistenza le molestava al punto da costringerle a rifugiarsi in un negozio”. Gli agenti corrono sul posto e tentano di fermare il 18enne. Tentano, perché il giovane reagisce e a aggredisce i poliziotti. Il pacchetto lanciato via non sfugge agli agenti. Dentro ci sono 50 grammi di marijuana. La perquisizione dell'abitazione è immediata. Dalla camera saltano fuori altri 200 grammi di “erba”. E non è finita qui. Perché il giovane è anche un produttore “locale”.

Trovato “il necessario per un piccolo laboratorio casalingo contenuto in una scatola in cartone con all’interno una ventola, dei preparati chimici utilizzati solitamente come fertilizzanti, una bilancia elettronica di precisione, semi di pianta di marijuana”. In più gli agenti hanno trovato anche due piccoli “quaderni paga” per la contabilità del ragazzo. Dentro teneva i conti ed indicava le cessioni effettuate ed i numerosi clienti con i quali trattava, con l’indicazione delle somme ancora da riscuotere o già pagate. Arrestato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molesta delle ragazze e "brucia" l'impresa di spaccio e coltivazione di marijuana

PerugiaToday è in caricamento