menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Litiga con la madre e con una pietra tenta di distruggere la porta, il Giudice decide l'allontanamento per il figlio

All’arrivo della Volante l’uomo, un assisano del ’77, era davanti al portone con ancora la pietra in mano

La richiesta di intervento è giunta poco dopo le 22 di qualche giorno fa. Una donna chiedeva l’aiuto della Polizia poiché il fratello si trovava di fronte all’ingresso dell’abitazione familiare e tentava di entrare colpendo il portone con una grossa pietra. All’arrivo della Volante l’uomo, un assisano del ’77, era davanti al portone – che presentava evidenti segni di danneggiamento - con ancora la pietra in mano. Alla vista degli agenti, ha gettato il masso e si è seduto sui gradini iniziando a spiegare l’accaduto.

Il quarantenne, molto probabilmente ubriaco, recuperata la calma ha spiegato di avere dei contrasti con la madre che si protraggono da tempo e che l’ennesima discussione aveva scatenato tutta la sua rabbia e da qui quella follia di distruggere il portone con la pieta. L'uomo, non essendo nuovo a questi gesti, è stato arresto per il reato di tentata violazione di domicilio e maltrattamenti in famiglia. Il Giudice ha disposto nei suoi confronti l’allontanamento dalla casa familiare e l’obbligo di firma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento