rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Assisi

Botte al padre e alla madre, poi si barrica in casa e aizza il cane contro la Polizia: arrestato un 21enne da incubo

Un 21enne ha prima spedito al Pronto Soccorso il padre e poi è tornato ed ha preso di mira la madre...

Si è barricato in casa con la madre che fino a poco prima aveva minacciato e aggredito tanto da far scattare l'intervento della Polizia di Assisi - su una segnalazione anonima - per evitare il peggio. Ma all'arrivo degli agenti il giovane - un 21enne con dei precedenti - non ha voluto aprire il portone tanto è vero che i poliziotti sono stati costretti ad entrare dalla finestra. E l'accoglienza non è stata proprio delle migliori: l'uomo ha aizzato il proprio cane contro loro. Riusciti a raggiungere l’aggressore, questo ha reagito alla presa degli agenti dimenandosi e tirando calci: a fatica i poliziotti sono riusciti a condurlo fuori dall’abitazione. Ma la collera e l’aggressività del giovane è aumentata  al punto da richiedere l’intervento di una pattuglia dell’Arma Carabinieri in ausilio, che ha consentito di allontanare definitivamente il giovane e condurlo negli uffici del Commissariato.

Ancora scossa per l’accaduto, la madre ha raccontato che gli episodi di violenza proseguivano ormai da tempo e si erano acuiti nell’ultimo periodo da quando lo aveva nuovamente ospitato nella propria abitazione. Quella sera stessa, peraltro, il giovane si era già presentato una prima volta a casa della genitrice ed aveva aggredito il padre, intervenuto in aiuto della ex moglie, provocandogli lesioni con prognosi di 10 giorni: all’arrivo della volante, però, il 21enne si era già allontanato. Per poi tornare e prendersela con la madre. L’aggressore è stato tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per maltrattamenti in famiglia e lesioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botte al padre e alla madre, poi si barrica in casa e aizza il cane contro la Polizia: arrestato un 21enne da incubo

PerugiaToday è in caricamento