Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca

Si presenta in banca per incassare un assegno da 12mila euro, ma è rubato: sotto processo per ricettazione

Il titolare del conto corrente era stato avvertito dalla banca e aveva fatto denuncia. L'imputato è stato scarcerato da un mese per altre condonne

Tenta di incassare un assegno rubato e finisce sotto processo per ricettazione.

Un marocchino di 45 anni, difeso dall’avvocato Donatella Panzarola, è accusato di ricettazione perché “al fine di procurare a sé o ad altri un profitto, acquistava, riceveva l’assegno bancario” intestato alla persona offesa e “radicato presso l’istituto bancario Monte dei Paschi di Siena, agenzia di Passignano sul Trasimeno, portandolo all’incasso in dato 8 luglio 2015 presso l’istituto bancario Banca Popolare di Spoleto agenzia di Colombella".

Secondo l'accusa sull'assegno rubato in bianco sarebbe stata scritta "una somma nominale scritta sull’assegno pari a euro 12.500, assegno proveniente dal delitto di furto come da denuncia sporta in data 10 luglio dalla parte offesa”.

L'imputato ha finito di scontare un'altra condanna nel carcere di Capanne ai primi di febbraio. La vittima si è costituita parte civile tramite l’avvocato Elena Cristofari.

Il giudice ha condannato l'imputato a 3 mesi di reclusione ed euro 350 di multa, con pena sospesa e condanna al pagamento a favore della parte civile di 2.500 euro e al pagamento delle spese lagali di parte civile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si presenta in banca per incassare un assegno da 12mila euro, ma è rubato: sotto processo per ricettazione
PerugiaToday è in caricamento