Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Assisi

Occupa la stazione di Assisi con buste e cartoni, ma deve scontare quasi 3 anni: arrestato

Senza tetto rintracciato dalla Polizia nell'atrio della biglietteria: a suo carico un decreto di espulsione e una condanna definitiva per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e tentata rapina

Gli agenti dell’Ufficio Anticrimine del Commissariato di Assisi hanno rintracciato alla stazione ferroviaria di Assisi un 40enne, originario della ex Jugoslavia, di fatto senza fissa dimora, già noto alle forze dell’ordine per i suoi numerosi precedenti di polizia.

L’uomo si è presentato, in condizioni fisiche malandate, nell'atrio della stazione, occupando lo spazio con numerose buste con effetti personali, limitando l'accesso alla biglietteria.

Gli agenti hanno eseguito l’ordine di allontanamento del sindaco in materia di sicurezza urbana, intimandogli di lasciare l’area. Da accertamenti ulteriori è emerso che il 40enne, in quanto irregolare sul territorio nazionale, aveva a suo carico un provvedimento di espulsione emesso dal Prefetto di Perugia a gennaio, al quale l’uomo di fatto non aveva ottemperato. Per tale motivo l’uomo è stato denunciato.

Dagli accertamenti è emerso anche che sotto diversa identità, il 40enne doveva scontare una pena di anni 2 e mesi 11 di reclusione e 900 euro di multa per il reato di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e tentata rapina perpetrati nel 2016 nella provincia di Roma, come disposto con provvedimento di carcerazione della Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Rieti.

Il soggetto, quindi, espletate le formalità di rito, dopo essere stato sottoposto a fotosegnalamento e aver compiuto tutti gli accertamenti sanitari previsti dall’attuale emergenza, veniva condotto presso il carcere di Capanne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occupa la stazione di Assisi con buste e cartoni, ma deve scontare quasi 3 anni: arrestato

PerugiaToday è in caricamento