rotate-mobile
Cronaca Centro Storico / Via Ulisse Rocchi

Arresto spacciatore minorenne di via Rocchi a Fiumicino: era fuggito in Svizzera

Uno ragazzo minorenne è stato arrestato a Fiumicino, poichè ricercato per spaccio di hashish in via Ulisse Rocchi a Perugia. Il giovane era fuggito in Sivizzera

Nei giorni scorsi gli agenti della Polizia di Frontiera dell’Aeroporto di Fiumicino hanno arrestato, appena arrivato da Zurigo con un volo Swissair, il minore tunisino B. M. del ’94, destinatario di un provvedimento di Custodia Cautelare in Carcere emesso dal G.I.P. presso Tribunale per i Minori di Perugia.

Lo straniero, arrivato a Lampedusa la scorsa estate a seguito della nota Emergenza Umanitaria, si è evidenziato più volte a Perugia ove è stato identificato, unitamente a connazionali, nel corso dei servizi antidroga in Centro Storico e nel corso di “bonifiche” di stabili abbandonati.

Essendo minore non è mai stato sottoposto a provvedimento di espulsione  ed è stato in più circostanze affidato a strutture protette dei servizi sociali del Comune per beneficiare di assistenza,  ma  se ne  è sempre volontariamente allontanato.

Nel febbraio scorso, specifici servizi antidroga messi in atto dalla Seconda Sezione della Squadra Mobile, effettuati con  ripetute osservazioni e sequestri in flagranza di reato, hanno evidenziato che il minore abitualmente spacciava hashish nella zona di Via Ulisse Rocchi, unitamente ad un altro minorenne tunisino.

Vista la gravità degli elementi di prova a carico dei due giovani magrebini e  per porre fine alla loro attività delittuosa la locale Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minori, ha richiesto ed ottenuto per entrambi,  dal G.I.P. presso il Tribunale per i Minori, la Misura Cautelare in Carcere.

Il connazionale Z. M, del ’94 ,era stato rintracciato e tratto in arresto a Perugia dalle Volanti a fine marzo corso nel corso di servizi di controllo del territorio nel Parco della Canapina; di lui invece si sono perse le tracce e in città non si è più evidenziata la sua presenza.

Nella convinzione che lo straniero si sia volontariamente allontanato dalla città per sfuggire alla cattura la Squadra Mobile ha diramato le ricerche del giovane in campo internazionale. Proprio quella nota di ricerche ha consentito alla Polizia Svizzera di intracciarlo a Zurigo. Effettuate le dovute verifiche sulla sua identità, le autorità svizzere nei giorni scorsi lo hanno consegnato alla Polizia Italiana per metterlo a disposizione della A.G. .

Lo straniero, che in città era solito associarsi con il gruppo di tunisini indagati ed arrestati per gli incidenti della notte dell'8 maggio scorso, è attualmente ristretto in un Carcere per Minorenni in attesa di essere processato.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arresto spacciatore minorenne di via Rocchi a Fiumicino: era fuggito in Svizzera

PerugiaToday è in caricamento