menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cocaina nascosta nel bosco, scoperto il tesoro dello spacciatore: 23enne arrestato

Come ai tempi dei pirati: seppelliva il tesoro, cioè la cocaina, in un piccolo bosco di Perugia. Ma il trucco è stato scoperto e lui è finito in manette

Come ai tempi dei pirati: seppelliva il tesoro, cioè la cocaina, in un piccolo bosco di Perugia. Ma il trucco è stato scoperto e lui è finito in manette. Giovane albanese di 23 anni, domiciliato a Perugia, regolare, disoccupato e già noto per reati legati agli stupefacenti, arrestato dai carabinieri di Perugia. I carabinieri dell’aliquota operativa della Compagnia di Perugia lo hanno tratto in arresto nelle ultime ore per detenzione ai fini di spaccio e traffico di sostanze stupefacenti. Il blitz dei militari è scattato dopo un lungo pedinamento in cui i militari hanno documentato il modus operandi del pusher. Il giovane è stato sorpreso durante un normale controllo.

Comprava la cocaina a Perugia e la rivendeva: arrestato spacciatore, guadagnava 3400 euro a sera

“I carabinieri – spiega una nota dell'Arma - hanno notato un’auto sulla quale viaggiava un giovane che, dopo alcuni passaggi di controllo intorno all’area verde, lasciava il mezzo in sosta e si addentrava nella boscaglia per circa mezz’ora, per poi rimettersi alla guida del mezzo allontanandosi velocemente”. I militari, insospettiti, hanno deciso di pedinare il giovane, fino a quando non lo hanno beccato mentre vendeva la dose a un ragazzo. Bloccato e perquisito: in tasca 165 euro in contanti e tre telefoni cellulari, “probabilmente utilizzati per lo spaccio”.

Oltre 14 grammi di coca da vendere per le feste. Il pusher? Un incensurato pensionato

E non è finita qui. Manca ancora il tesoro: i militari hanno rinvenuto, nascosto tra la vegetazione, un barattolo di vetro chiuso ermeticamente, con 200 grammi di cocaina. E gli attrezzi per scavare. Il giovane spacciatore è stato quindi tratto in arresto in flagranza di reato. Il giudice, dopo l’udienza di convalida dell’arresto, con ordinanza ha disposto l’applicazione della misura cautelare in carcere nei confronti dell’autore del reato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento