San Giustino, sorpreso ubriaco dai carabinieri: arrestato sorvegliato speciale

I carabinieri di San Giustino, nell'ambito dei controlli sulla sorveglianza speciale, ha arrestato un pregiudicato sorpreso che rientrava a casa visibilmente ubriaco

I Carabinieri della Stazione di San Giustino, domenica sera hanno arrestato un pregiudicato italiano di 38 anni, del posto. L’uomo, essendo sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, aggravata dall’obbligo di soggiorno, deve rispettare alcuni obblighi imposti dal Tribunale di Perugia. Tra questi vi è anche quello di rientrare presso la propria abitazione entro le ore 22.00.

I Carabinieri, nell’ambito dei consueti controlli finalizzati a verificare il rispetto delle prescrizioni da parte dei soggetti sottoposti ad arresti domiciliari e misure di prevenzione, alle 22.20 di domenica si sono presentati presso l’abitazione del sorvegliato speciale senza però trovarlo in casa. Si sono appostati nei pressi e dopo pochi minuti hanno fermato l’uomo mentre, in stato di ebbrezza, rientrava a casa.

Il pregiudicato ha tentato di evitare l’arresto minacciando pesantemente i militari ed aggravando ulteriormente la propria posizione. Ammanettato e condotto in caserma, l’uomo è stato ovviamente arrestato. Lunedì mattina, presso il Tribunale di Perugia, il Giudice ha convalidato l’arresto disponendo la misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa del processo che sarà celebrato tra alcune settimane.



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Bollettino medico Coronavirus: "Nessun contagio in Umbria ad oggi". Si decide su scuole ed eventi

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

  • Coronavirus, c'è chi vuole chiudere le scuole e le università. Conte blocca tutto: "Decidiamo noi a breve"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento