Cronaca

Sferra pugni contro la vetrata di una pasticceria e spintona i carabinieri: arrestato

L'accusa, per un 23enne tunisino residente a Latina, è di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Processato per direttissima, il giudice ha disposto nei suoi confronti la misura dell'obbligo di firma

immagine d'archivio

Sferrava pugni contro la vetrata di una pasticceria. È così che lo hanno sorpreso i carabinieri della stazione Fortebraccio, intervenuti insieme ai colleghi del Radiomobile della Compagnia di Perugia dopo essere stati allertati dalla centrale.

Una volta arrivati sul posto hanno provato subito a calmare il giovane, un 23enne di nazionalità tunisina residente a Latina, già conosciuto alle forze di polizia.  In evidente stato di alterazione dovuta all’assunzione di alcol, ha iniziato a dare in escandescenza e a spintonare i militari, opponendo resistenza.

Dopo aver rifiutato l’assistenza sanitaria del 118 arrivata sul posto, è stato arrestato e condotto nelle camere di sicurezza del Comando Provinciale di Perugia in attesa del processo con rito direttissimo. Il giudice, all’esito della convalida d’arresto, lo ha sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria della provincia di Latina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sferra pugni contro la vetrata di una pasticceria e spintona i carabinieri: arrestato

PerugiaToday è in caricamento