Cronaca Ponte San Giovanni

Paura a Natale: pesta la compagna e si barrica in casa pronto a dare fuoco all'appartamento

I poliziotti sono riusciti a intervenire prima della tragedia: irruzione in casa e arresto

L’orrore il giorno di Natale. Intorno alle 16 di domenica 25 dicembre la polizia di Perugia è intervenuta a Ponte San Giovanni dopo la chiamata di una donna. La ragazza è stata trovata in strada, in lacrime e con il volto tumefatto. In braccio la figlia di dieci mesi.

La 25enne, ucraina, ancora sotto shock, ha spiegato agli agenti di essere scappata da casa per sfuggire alla furia del compagno, ubriaco e violento. L’uomo, un ucraino di 30 anni, secondo la ricostruzione della polizia, ha minacciato di dar fuoco alla casa e ha insultato i poliziotti in tutte le maniere possibili.

Una situazione al limite. Il 118 ha soccorso la ragazza e la bambina. Gli agenti, grazie alla collaborazione dei vigili del fuoco e dei sanitari che hanno creato un diversivo, sono riusciti a fare irruzione in casa arrampicandosi dal balcone.  

Una volta in casa, i poliziotti sono riusciti a neutralizzare l’uomo. Il 30enne, in stato confusionale, continuava a camminare avanti e indietro nell’abitazione con in mano il contenitore di liquido infiammabile con il quale aveva cosparso l’appartamento e il pianerottolo della palazzina.

Gli agenti sono riusciti ad arrestarlo prima che appiccasse l’incendio. Arrestato per maltrattamenti in famiglia, resistenza e lesioni e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della Questura in attesa di celebrare il giudizio con rito direttissimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura a Natale: pesta la compagna e si barrica in casa pronto a dare fuoco all'appartamento

PerugiaToday è in caricamento