rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Cronaca Città di Castello

Incubo droga killer, 45enne muore per overdose: arrestato spacciatore di crack insospettabile

Incensurato di 37 anni spedito nel carcere di Capanne: in casa cucinava il crack

Insospettabile, incensurato e venditore di morte. La polizia di Città di Castello ha dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Perugia nei confronti di un tifernate di 37 anni, senza alcun tipo di precedenti. Gli agenti hanno fatto scattare il blitz all’alba del 13 marzo, ammanettando lo spacciatore.

A carico del 37enne, dopo una lunga indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Perugia e iniziata nel maggio del 2017, quando è stato trovato morto per overdose un altro tifernate, sono emersi diversi elementi per i reati di spaccio e “morte come conseguenza di altro delitto”. Ovvero: secondo la polizia e la Procura di Perugia ha venduto la dose killer di crack che ha ucciso il 45enne tifernate.  

Il 37enne, secondo le indagini della polizia, era il punto di riferimento dello spaccio a Città di Castello. Accoglieva i clienti a casa sua, dove cucinava la cocaina, trasformandola in crack.

Subito dopo la perquisizione dell’abitazione, il 37enne è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Capanne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incubo droga killer, 45enne muore per overdose: arrestato spacciatore di crack insospettabile

PerugiaToday è in caricamento