menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Irruzione della polizia, due spacciatori arrestati in un colpo solo: spediti in carcere

Il 30enne è stato tratto in arresto in flagranza di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed è stato spedito in carcere insieme a chi gli aveva fornito appoggio logistico. Due piccioni con una fava

Il rifugio sicuro? In casa dell'amico-collega ricercato dalla polizia di Perugia nell'operazione Big Rock. Quella che ha smantellato la colossale organizzazione che gestiva lo smercio e lo spaccio di droga in città. Il problema, per il 30enne albanese, è che gli agenti sono tornati a far visita allo spacciatore già colpito da una delle 36 ordinanze di misura cautelare in carcere emesse dal Gip di Perugia.

Così, quando gli agenti della Mobile hanno fatto irruzione nella casa a Passignano sul Trasimeno, oltre al ricercato hanno trovato un altro soggetto. La fuga, tentata alla disperata, è finita quando i poliziotti lo hanno ammanettato. In tasca 160 grammi di cocaina. L'uomo, secondo quanto ricostruito dagli agenti, gestiva lo smercio di droga direttamente da quella casa.

Il 30enne è stato tratto in arresto in flagranza di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed è stato spedito in carcere insieme a chi gli aveva fornito appoggio logistico. Due piccioni con una fava.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento