rotate-mobile
Cronaca

Scappa dall'Italia con mezzo milione di euro, rintracciato e arrestato in Svizzera

L'uomo, condannato a Perugia per bancarotta fraudolenta, deve scontare quasi 6 anni di reclusione

Un italiano di 54 anni, ricercato dal 2020 con l’accusa di bancarotta fraudolenta aggravata, per oltre mezzo milione di euro, è stato rintracciato in Svizzera.

L'uomo aveva fatto perdere le sue tracce in Italia dall’aprile del 2013, ma è stato arrestato dalla polizia svizzera il 9 gennaio 2023 nella città di Solothurn.

L’attività investigativa che ha portato a rintracciare l’uomo in territorio elvetico, è stata possibile grazie alle indagini avviate dalla Procura Generale di Perugia, in particolare dall’ufficio SDI (Servizio di Indagine) costituito da un appartenente al Corpo di Polizia Penitenziaria.

L'uomo è stato condannato a Perugia a una pena di 5 anni e 11 mesi di reclusione per reati commessi tutti nell’ascolano tra il 1997 e il 2010.

Dalle indagini risulta che il latitante era però riuscito a lasciare l’Italia dal 2013 a bordo di un’auto con targa svizzera e in compagnia di una donna di nazionalità svizzera.

Le indagini si sono incentrate, quindi, nel paese elvetico e l collaborazione tra le forze di polizia italiane e svizzere ha portato al rintraccio e all’arresto dell’uomo avvenuto a pochissimi chilometri dal luogo individuato.

Il cinquantaquattrenne ora è in attesa di essere estradato in Italia per scontare la pena inflitta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scappa dall'Italia con mezzo milione di euro, rintracciato e arrestato in Svizzera

PerugiaToday è in caricamento