rotate-mobile
Cronaca

Latitante da 5 anni, arrestato in Belgio mentre va a trovare i genitori

L'uomo deve scontare una lunga pena detentiva per condanne emesse dal Tribunale di Perugia

La Procura Generale di Perugia ha rintracciato e arrestato in Belgio un trentaseienne kosovaro, latitante da oltre cinque anni con una condanna a 12 anni e 10 mesi di reclusione per i reati di concorso in rapina aggravata in violazione legge sugli stupefacenti ed estorsione.

L’arresto è avvenuto il 23 settembre scorso da parte della Polizia Belga che ha eseguito un ordine di carcerazione della Procura Generale di Perugia.

L’individuazione del latitante è stata resa possibile in quanto l’uomo, emigrato in Lussemburgo, aveva ancora contatti con i genitori residenti a Bastogne. Per tale motivo, è stato possibile monitorare gli spostamenti del ricercato, dai quali sono emerso i frequenti viaggi tra la città lussemburghese di Wiltz, ove dimorava, e Bastogne.

A seguito di quest’attività, la Procura Generale ha trasmesso le informazioni all’Interpol che ha interessato i collaterali del Lussemburgo e del Belgio. L’arrestato è stato fermato alle 7.20 del 23 settembre scorso nella città di Aubange. Attualmente il soggetto di nazionalità kosovara è in attesa di estradizione verso l’Italia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latitante da 5 anni, arrestato in Belgio mentre va a trovare i genitori

PerugiaToday è in caricamento