menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Usuraio e trafficante "assunto" dalla Sanità umbra: aveva bisogno di una copertura

Dalla Campania all'Umbria per poter aver una maschera sociale e lavorativa per coprire il suo vero volto: quello di usuraio, trafficante d'armi e riciclatore di denari sporchi della criminalità organizzata. Ecco come si è fatto assumere

Si era infiltrato nella sanità umbra sfruttando le assunzioni per legge a favore degli invalidi. Aveva, infatti, bisogno di una copertura legale e ufficiale per continuare a svolgere un ruolo importante nell'organizzazione criminale del suo paese. Stiamo parlando dell'impiegato di una delle aziende ospedaliere dell'Umbria che è stato recentemente arrestato con accuse da brivido: riciclaggio, usura e traffico d'armi. Nessuna assunzione per chiamata diretta o tantomeno attraverso un concorso aperto a tutti. La sua scheda è stata al centro di una interrogazione del capogruppo di Fi, Raffaele Nevi, a cui ha risposto direttamente il presidente della Giunta regionale Catiuscia Marini.

“Il signor Comparone - ha spiegato il presidente - ha usufruito di procedure diverse da quelle per l'assunzione del personale amministrativo delle Aziende sanitarie, rientrando con i suoi requisiti in quanto prevede la legge 68 per i posti riservati ai disabili. Nei confronti di queste persone viene effettuata una verifica solo dei requisiti, dopo l'acquisito parere favorevole del Centro per l'impiego di Terni. Prima dell'ingresso, la Asl è obbligata a richiedere se ci sono carichi pendenti, documento regolarmente rilasciato dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere, dal cui casellario giudiziale non risultava nulla. La Asl ha quindi proceduto all'assunzione".

Inutile dire che il potenziale trafficanti d'armi campano ha tolto anche un posto ad un disabile perbene che voleva vivere solo del suo lavoro. Resta il sospetto su un uomo che poteva anche delle mire, magari facendo la testa di ponte, sulla sanità umbra magari per condizionare appalti a favore di aziende campane in odor di Camorra.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento