Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Esce dai camerini con vestiti e scarpe nuove, ma senza pagare: nello zaino altra refurtiva, arrestato

Furto aggravato ai danni di un centro commerciale nel perugino. L'uomo è stato bloccato dalla vigilanza. Voleva eludere i controlli staccando le placche anti - taccheggio

Furto aggravato con violenza sulle cose. E’ questa l’accusa di cui deve rispondere un 31enne di origine marocchina, arrestato domenica 25 marzo dai carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Perugia. L’uomo è stato sorpreso dagli uomini della Vigilanza privata dopo aver rubato alcuni capi di abbigliamento e scarpe all’interno di un negozio del centro commerciale nell’hinterland perugino, non prima di aver staccato l’antitaccheggio presente nei vestiti. Il furto è stato commesso intorno alle 18.30 di domenica; è stato il personale della vigilanza a bloccarlo con la refurtiva e a dare l’allarme ai carabinieri.

L’uomo infatti si era introdotto nei camerini e dopo aver strappato le placche dell’antitaccheggio, aveva indossato un paio di scarpe, una maglia e un gilet, ma senza pagare nulla. All’interno dello zaino invece, aveva nascosto il resto della refurtiva: un altro paio di scarpe “di marca”, due magliette e un paio di mutande mentre all’interno del camerino sono state ritrovate una minitronchese, le placche anti – taccheggio di plastica danneggiate oltre che le scarpe e una giacca usate, appartenenti al 31enne. Inevitabile per l’uomo l’arresto il flagranza di reato per furto aggravato. L’indagato – difeso dall’avvocato Gianni Dionigi – si trova al momento ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esce dai camerini con vestiti e scarpe nuove, ma senza pagare: nello zaino altra refurtiva, arrestato
PerugiaToday è in caricamento