menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Per sfuggire alla cattura ingoia una dose di cocaina, ma non basta: arrestato il pusher di Corso Garibaldi

Finito in manette su ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip. Numerose le cessioni di eroina e cocaina

Pur di sfuggire all’arresto degli agenti della Mobile, che erano sulle sue tracce da agosto, ha inghiottito un involucro contenente droga, ma il 39enne – considerato lo spacciatore abituale di Corso Garibaldi, alla fine è stato assicurato alla giustizia. I poliziotti lo hanno colto sul fatto, ma alla loro vista ha ingerito la dose di droga che è poi risultata essere cocaina.

Dalla perquisizione estesa nella sua abitazione, gli agenti hanno trovato alcuni frammenti di sostanze stupefacenti e 260 euro in contanti, ma è dalle indagini che si è riusciti a ricostruire il giro d’affari del 39enne tunisino. Dagli accertamenti è emerso come l’uomo fosse l’autore di decine di cessioni di droga – in particolare eroina e cocaina - nei confronti di diversi consumatori. Il gip, su richiesta della procura, ha così disposto per il tunisino la custodia cautelare in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento