rotate-mobile
Cronaca Elce / Via Montemorcino

Case bruciate, cittadini segnalano covo dello spaccio: 4 in manette

Dopo diverse segnalazioni dei cittadini sull'occupazione di un'abitazione in Via Montemorcino i carabinieri hanno fatto irruzione scoprendo un covo dello spaccio di eroina e cocaina

A seguito di alcune segnalazioni da parte di vari residenti in via Montemorcino, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile-Aliquota Operativa, hanno cominciato a raccogliere informazioni circa la presenza di alcuni cittadini extracomunitari, con ogni probabilità di nazionalità tunisina, che occupavano un’abitazione nel quartiere di Casebruciate.

Così i militari raggiungevano il luogo sospetto e iniziando un servizio di osservazione e dopo aver individuato il covo degli spacciatori notavano uscire dall’abitazione un giovane dalle evidenti origini magrebine. Il soggetto è stato fermato e sottoposto a perquisizione.

A questo punto i carabinieri decidevano di fare irruzione nell’appartamento. All’interno c’erano altri tre occupanti che venivano immobilizzati e perquisiti. Nel corso delle operazioni venivano così rinvenute e sequestrate diverse dosi di droga, in 30 grammi tra eroina e cocaina sparse in tutte le stanze e materiale atto per il confezionamento dello stupefacente (frullatore e mannitolo).  

J.R., 1986, B.M., 1993 nati entrambi in Tunisia, K.M.1984, dal Marocco, W.H., 1994 dalla Tunisia, sono stati tratti in arresto per le violazioni  p. p. dall’art. 73 D.P.R. 309/90, per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente tipo eroina più cocaina. Per loro ci sarà il processo per direttissima.

Sono in corso ulteriori accertamenti sul conto della locazione di detto appartamento, risultata essere intestata al fratello di uno degli occupanti l’abitazione, attualmente detenuto a Capanne.  


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case bruciate, cittadini segnalano covo dello spaccio: 4 in manette

PerugiaToday è in caricamento